Chiama T. 030 5356529
Regione Lombardia

Bando Sostegno a manifestazioni ed eventi sportivi Lombardia

FONDI DISPONIBILI
★ 3/5
COMPLESSITÀ
★ 3/5
MODULISTICA
★ 3/5
In sintesi
TIPO DI CONTRIBUTO: Contributo a fondo perduto
TERRITORIO: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio, Varese
SETTORI: Sport
DESTINATARI: Federazioni/Associazioni
TIPO DI INVESTIMENTO: Comunicazione e marketing, Consulenze e servizi, Investimenti in beni strumentali
INVESTIMENTI AMMISSIBILI:

Affitto spazi, Noleggio Attrezzature, Comunicazione/Pubblicità

ENTITÀ AGEVOLAZIONE:

Contributo a fondo perduto min. Euro 5.000 max. Euro 20.000,00

STATO INCENTIVO:

Bando Chiuso
DATA DI APERTURA:
dalle ore 10:00 del 10/01/2024
DATA DI CHIUSURA:
alle ore 18:00 del 30/01/2024
ULTIMO AGGIORNAMENTO:
11/03/2024

Condividi / Stampa

Il bando intende sostenere il mondo sportivo lombardo, per la realizzazione di manifestazioni ed eventi sportivi, riconducibili a tutte le discipline olimpiche e paralimpiche nonché alle discipline sportive associate, quale strumento per avvicinare i cittadini alla pratica sportiva e valorizzare il territorio regionale in termini di attrattività e prestigio legati a vocazione e caratteristiche sportive.
I contributi previsti sono volti a sostenere le manifestazioni e gli eventi sportivi che si svolgono dal 1° ottobre 2023 al 30 settembre 2024. Il bando è organizzato su base trimestrale e prevede n. 4 periodi di apertura, uno per ciascun trimestre di riferimento.

Potranno ricevere contributi per la realizzazione di manifestazioni sportive, esclusivamente i soggetti (organizzatori) aventi sede legale e/o operativa (anche temporanea quale sede di svolgimento della manifestazione) in Lombardia e rientranti in una delle seguenti tipologie:

  • Federazioni Sportive Nazionali/Comitati regionali/provinciali;
  • Discipline Sportive Associate/Comitati regionali/provinciali;
  • Enti di Promozione Sportiva/ Comitati regionali/provinciali;
  • Associazioni benemerite di cui alla lettera b) del comma 1, art. 2 del D.lgs. n. 36/2021;
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche, iscritte al Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche, affiliate a Federazioni Sportive Nazionali (FSN), Discipline Sportive Associate (DSA) o Enti di Promozione Sportiva (EPS) riconosciuti dal CONI e dal CIP;
  • Enti iscritti al Registro unico nazionale del terzo settore e al Registro delle attività sportive dilettantistiche di cui all’art. 6 del D.lgs. n. 36/2021;
  • Comitati organizzatori regolarmente costituiti e senza scopo di lucro;
  • Enti Locali anche in collaborazione con uno dei soggetti indicati ai precedenti punti.

Le tipologie di cui ai punti a), b), c), d) si intendono riconosciute dal CONI e/o dal CIP.

Il bando è finanziato con risorse di Regione Lombardia e l’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto. Esso viene attribuito, in coerenza con il piano economico della manifestazione/evento e sulla base del punteggio conseguito.
E’ compreso tra un minimo di Euro 2.000,00 e un massimo di Euro 20.000,00, a seconda del punteggio riconosciuto.

Punteggio totalizzato:

  • da 15 a 30 contributo massimo assegnabile Euro 5.000,00;
  • da 31 a 40 contributo massimo assegnabile Euro 7.000,00;
  • da 41 a 60 contributo massimo assegnabile Euro 10.000,00;
  • da 61 a 70 contributo massimo assegnabile Euro 20.000,00.

 

Sono ammissibili al contributo regionale le sole spese connesse alla realizzazione dell’iniziativa e relative a:

  • Affitto e allestimento di spazi, locali, strutture o impianti sportivi;
  • Noleggio di attrezzature e strumentazioni sportive, autoveicoli;
  • Servizio di ambulanza;
  • Servizi di sicurezza;
  • Servizi assicurativi;
  • Tasse federali, fee, diritti d’autore (SIAE), tassa occupazione suolo pubblico e affissioni;
  • Compensi e rimborsi a istruttori, tecnici, arbitri, giudici di gara e al personale di supporto alla manifestazione (sanitario e parasanitario, di segreteria, speaker …);
  • Ospitalità atleti e rimborso spese per trasporto;
  • Servizio di comunicazione/pubblicità, creazione e gestione sito internet dedicato, acquisto materiale promozionale e pubblicitario;
  • Premi in beni materiali aventi carattere simbolico;
  • Rinfreschi e ristori;
  • Acquisto materiale di uso corrente;
  • Servizi di pulizia.

Per le domande presentate ai sensi del Regime di aiuto di cui al Regolamento UE n. 651/2014, art. 55, sono considerati
ammissibili, oltre alle spese per la realizzazione delle infrastrutture, anche le seguenti spese relative ai costi di esercizio per la loro realizzazione e funzionamento, quali:

  • personale;
  • materiali;
  • servizi appaltati;
  • comunicazioni;
  • energia;
  • manutenzione;
  • affitto;
  • amministrazione.

 

Vuoi partecipare? Contattaci

Per richiedere informazioni o partecipare compila il form di seguito. Verrai ricontattato da un nostro consulente.