Chiama T. 030 5356529
Bando Nazionale

Credito d’imposta per Investimenti Pubblicitari Incrementali 2024

FONDI DISPONIBILI
★ 3/5
COMPLESSITÀ
★ 3/5
MODULISTICA
★ 3/5
In sintesi
TIPO DI CONTRIBUTO: Credito d’Imposta
TERRITORIO: Tutte
SETTORI: Tutti
DESTINATARI: Artigiani e Commercianti, Grandi imprese, Liberi professionisti, Medie Imprese, Micro Imprese, Piccole Imprese
TIPO DI INVESTIMENTO: Comunicazione e marketing, Consulenze e servizi
INVESTIMENTI AMMISSIBILI:

Spese di pubblicità

ENTITÀ AGEVOLAZIONE:

Credito d’imposta del 75% del valore incrementale in investimenti pubblicitari

STATO INCENTIVO:

Bando In apertura
DATA DI APERTURA:
01/03/2024
DATA DI CHIUSURA:
31/03/2024
ULTIMO AGGIORNAMENTO:
12/02/2024

Condividi / Stampa

Alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica anche on line e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui valore superi almeno dell’1 % gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente, è attribuito un contributo, sotto forma di credito d’imposta, pari al 75 % del valore incrementale degli investimenti effettuati, elevato al 90 % nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative. Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione in F24.

Sono beneficiarie le imprese o i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali.

Nel 2024, l’incentivo è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti pubblicitari effettuati e per accedervi è necessario che il loro ammontare complessivo superi almeno dell’1% l’importo degli analoghi investimenti realizzati nell’anno precedente.

Sono ammissibili investimenti in campagne pubblicitarie realizzati nel 2024 sulla stampa quotidiana e periodica, anche online. La comunicazione di accesso al credito d’imposta deve essere inviata dal 1 marzo 2024 al 31 marzo 2024 tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Per beneficiare in concreto dell’agevolazione fiscale deve essere  inviata, a partire dal 9 gennaio e fino al 9 febbraio, la “dichiarazione sostitutiva” che attesta la corretta effettuazione degli investimenti nell’anno agevolato e la loro rispondenza ai requisiti fissati dalla norma istitutiva.

Vuoi partecipare? Contattaci

Per richiedere informazioni o partecipare compila il form di seguito. Verrai ricontattato da un nostro consulente.