Chiama T. 030 5356529
Comune di Brescia

DUC BRESCIA -Sostegno del distretto cittadino 2023

FONDI DISPONIBILI
★ 1/5
COMPLESSITÀ
★ 2/5
MODULISTICA
★ 2/5
In sintesi
TIPO DI CONTRIBUTO: Contributo a fondo perduto
TERRITORIO: Brescia
SETTORI: Artigianato, Commercio, Industria, Servizi
DESTINATARI: Artigiani e Commercianti, Liberi professionisti, Medie Imprese, Micro Imprese, Piccole Imprese
TIPO DI INVESTIMENTO: Consulenze e servizi, Formazione, Innovazione digitale
INVESTIMENTI AMMISSIBILI:

Spese in parte corrente (consulenze, comunicazione, pubblicità, affitto locali…)

ENTITÀ AGEVOLAZIONE:

50% delle spese ammissibili di parte corrente, contributo massimo Euro 1.000,00

STATO INCENTIVO:

Bando Chiuso
DATA DI APERTURA:
ore 10:00 del 22/05/2023
DATA DI CHIUSURA:
ore 10:00 del 31/07/2023
ULTIMO AGGIORNAMENTO:
08/02/2024

Condividi / Stampa

Il bando mira al potenziamento del tessuto economico del DUC Brescia ed è inserito nelle azioni di cui al progetto denominato “DUC BRESCIA: tra commercio e cultura”.

I beneficiari sono le MPMI  nuove ed esistenti, operanti nei comparti della vendita al dettaglio di beni e/o servizi, somministrazione di cibi e bevande e prestazione di servizi alla persona che dispongano di una unità locale, oppure si impegnino ad aprirla entro il termine di conclusione del bando, che sia collocata all’interno dell’ambito territoriale del Distretto Urbano del Commercio di Brescia, e che:

  • a) abbia vetrina su strada o sia situata al piano terreno degli edifici o all’interno delle corti;
  • b) disponga di locali direttamente accessibili al pubblico, presso cui si esercita una attività di vendita al dettaglio di beni e/o servizi, somministrazione di cibi e bevande o prestazione di servizi alla persona.

Sono escluse dal bando le imprese che svolgono, nell’unità locale presso cui vengono realizzati gli interventi oggetto di contributo, attività primaria, risultante dalla visura camerale, di cui ai seguenti codici ATECO:

  • 92.00.02 Gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone;
  • 92.00.09 Altre attività connesse con le lotterie e le scommesse.

Il 50% sul totale delle spese ammissibili al netto di IVA, ad eccezione dei casi in cui l’IVA sia realmente e definitivamente sostenuta dal beneficiario e non sia in alcun modo recuperabile dallo stesso, tenendo conto della disciplina fiscale cui il beneficiario è assoggettato, fino ad un massimo di  Euro 1.000,00. L’investimento minimo ammissibile è pari a Euro 1.000,00.

 

I progetti delle imprese potranno prevedere esclusivamente spese di parte corrente. Le agevolazioni alle imprese non potranno
essere superiori al 50% della spesa ammissibile totale.

Sono ammissibili esclusivamente spese in parte corrente riconducibili alle seguenti tipologie di spesa:

  •  consulenze, studi ed analisi;
  •  canoni annuali per l’utilizzo di software, piattaforme informatiche, applicazioni per smartphone, siti      web ecc.;
  • spese per eventi e animazione;
  • promozione, comunicazione pubblicità;
  • formazione del titolare o dei lavoratori;
  • affitto dei locali per l’esercizio dell’attività di impresa;
  •  spese in parte corrente inerenti ad attività di comunicazione e promozione legate a “Bergamo – Brescia Capitale della Cultura”.

Sono ammissibili le spese effettivamente sostenute dall’impresa beneficiaria, ritenute pertinenti e direttamente imputabili al progetto, e interamente quietanzate dall’impresa beneficiaria nel periodo d’ammissibilità della spesa, i cui giustificativi di spesa decorrano a partire dalla data del 28 marzo 2022 e fino alla data del 31 gennaio 2024.

Vuoi partecipare? Contattaci

Per richiedere informazioni o partecipare compila il form di seguito. Verrai ricontattato da un nostro consulente.